2 Giugno – Festa della Repubblica

Bisogna che la Repubblica sia giusta e incorrotta, forte e umana: forte con tutti i colpevoli, umana con i deboli e i diseredati. Così l’hanno voluta coloro che la conquistarono dopo venti anni di lotta contro il fascismo e due anni di guerra di liberazione, e se così sarà oggi, ogni cittadino sarà pronto a difenderla contro chiunque tentasse di minacciarla con la violenza.
(Sandro Pertini, Discorso di insediamento, 1978)

73 ° ANIVERSARIO DELLA PROCLAMAZIONE DELLA REPUBBLICA  ITALIANA

In questo 2 Giugno, stringiamoci intorno la nostro Tricolore : la nostra bandiera che è emblema e testimonianza di democrazia  e libertà. Democrazia e libertà che dobbiamo ogni giorno difendere e testimoniare come cittadini con il nostro agire.
Una nazione non è libera e democratica se non è accogliente e aperta, se non vede e non vuole vedere oltre i propri confini : siamo italiani, siamo europei. I confini della nostra patria sono i confini dell’ Europa : un popolo fatto  di popoli,  un popolo fatto di uomini e donne, con storie e culture diverse, uniti  insieme in nome della libertà.
Ma libertà e democrazia non possono esistere se non sostenute da solidarietà, sussidiarietà e umanità. Se questi valori vengono meno, verrà meno anche la nostra libertà .. la nostra democrazia.
In questo giorno onoriamo e ricordiamo la nascita della Repubblica Italiana: da lei e con lei è nata l’Europa che vogliamo giusta libera e solidale.

Per noi .. per l’Europa.. per il mondo

W la Repubblica Italiana W l’Europa

Il Sindaco

Carla Picco