8 Agosto – Giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo

 

Erano le 8.10 dell’8 agosto 1956 quando a Marcinelle, in Belgio, scoppiò l’inferno. A quasi un chilometro sotto terra, dove estraevano carbone a ciclo continuo, in quel momento c’erano 275 minatori: solo 13 si salvarono, in 262, di dodici diverse nazionalità, morirono. Più della metà erano italiani: 136, emigrati in Belgio da tutta la Penisola in cerca di lavoro, vi trovarono la morte.

Per ricordare il sacrificio di questi uomini e di tutti i connazionali che ancora oggi perdono la vita sul lavoro in Patria e all’estero.