AVVISO PUBBLICO FINALIZZATO AL MANTENIMENTO DELL’ALLOGGIO IN LOCAZIONE ANCHE A SEGUITO DELLE DIFFICOLTA’ ECONOMICHE DERIVANTI DALL’EMERGENZA SANITARIA COVID 19

La Regione Lombardia con il coinvolgimento dei Piani di Zona, promuove iniziative a sostegno delle famiglie per il mantenimento dell’abitazione in locazione anche in relazione all’emergenza sanitaria COVID 19 D.G.R . XI/3008 del 30.03.2020.

La misura consiste nell’erogazione di un contributo al proprietario (anche in più tranche) per sostenere il pagamento di canoni di locazione non versati o da versare.

La gestione operativa della misura è affidata alle rispettive Azienda Sociali afferenti ai due ex ambiti di Legnano e Castano Primo:
– Azienda So.Le del Legnanese
– Azienda Sociale del Castanese

Le domande potranno essere presentate da lunedì 18 maggio 2020 a venerdì 19 giugno 2020 alle ore 12,00, sia presso l’assistente sociale in servizio presso il proprio comune di residenza che presso Azienda Sociale, dove verranno protocollate, PREVIO APPUNTAMENTO, che potrà essere fissato contattando l’assistente sociale al recapito telefonico del proprio comune di residenza o Azienda Sociale al n.
0331/877298.
Nel caso non si necessitasse del supporto dell’operatore per la compilazione della domanda, la stessa potrà essere trasmessa compilata in tutte le sue parti e unitamente a tutti gli allegati richiesti, all’indirizzo mail di azienda sociale sociale: aziendasociale@aziendacastano.it indicando nell’oggetto DOMANDA CONTRIBUTO PER IL MANTENIMENTO DELL’ALLOGGIO IN LOCAZIONE EX DGR 3008
DEL 30/03/202 0

Per ogni ulteriore informazione, gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio di Piano Alto Milanese al seguente indirizzo mail ufficiodipiano@pianodizona altomilanese.it
Referenti Ufficio di Piano:
Nicoletta Mereu 0331.877298

In allegato avviso pubblico e moduli domanda

 

PRECISAZIONI ATTESTAZIONE ISEE DA ALLEGARE

Si informa che, in considerazione delle difficoltà riscontrate nel periodo di emergenza Covid per l’ottenimento di attestazione ISEE  entro i termini previsti dall’avviso (ovvero  60 gg dalla presentazione della domanda pena la revoca del contributo), tale termine non sarà  applicabile solo nel caso in cui ci venga consegnata la richiesta di appuntamento fissato presso il CAF da cui si rileva la non conformità della tempistica prevista dall’avviso.

Si rammenta che in tal caso, ove l’istanza risulti ammissibile al beneficio, l’erogazione del contributo sarà sospeso sino alla consegna e verifica dell’ISEE.

Si ricorda comunque che l’ISEE può essere elaborata dall’utente  a mezzo portale INPS.