“Panchina Rossa”

Lo scorso tre ottobre la Giunta Comunale ha deliberato in merito all’avvio del progetto “Panchina Rossa”

Il Comune di Magnago – ricorda il Sindaco Carla Picco – da alcuni anni unitamente ai Comuni di ambito, ha aderito alla rete antiviolenza Ticino Olona, rete di servizi che opera al fine di dare sostegno e supporto a chi si trova vittima di violenza domestica.

Grazie a tale attività è stato possibile, oltre che ad intervenire in maniera concreta al fianco delle vittime, anche di far emergere e portare all’attenzione dell’opinione pubblica il dramma della violenza domestica e non solo, consentendo così di  informare e formare contro l’agire violento, che pare vada via via diffondendosi nella società;  Attraverso tale agire – continua il Sindaco – si è favorita una presa di coscienza da parte di molti, favorendo azioni di contrasto e prevenzione al fenomeno della violenza sia essa fra le mura domestiche, in ambiti sportivi e ricreativi e comunque in ogni forma e luogo la stessa si manifesti.

La Giunta Comunale di Magnago ha ritenuto – proprio sulla scia di tale azione sovracomunale – di promuovere anche gesti concreti permanenti di attenzione al fenomeno,  che possano così testimoniare anche quotidianamente l’esistenza della violenza domestica, nonché assurgere a monito per la collettività tutta circa la necessità che ognuno faccia la propria parte per contrastare e prevenire comportamenti  violenti;

Magnago quindi aderisce all’iniziativa PANCHINE ROSSE attraverso l’avvio di un progetto che annualmente favorisca la riflessione e rinnovi l’impegno sul tema della violenza in generale e domestica in particolare:  a partire dal 25 novembre 2019 si darà così avvio ad una serie di iniziative ed attività che possano, sia con appuntamenti fissi che con eventi in date estemporanee, coinvolgere a diversi livelli ed in diverse forme la Comunità tutta sul tema.

Il primo appuntamento sarà promosso  nella settimana del 25 novembre, settimana in cui verrà dedicata una panchina rossa nel parco Lambruschini a Deborah Fuso deceduta in Magnago il 17.5.2016,  vittima di violenza domestica in Magnago e sarà promossa un’iniziativa culturale in biblioteca sul tema.

Il progetto proseguirà poi con iniziative volte a tenere viva l’attenzione sull’agire violento nei diversi ambiti della società per arrivare nel 2020 in occasione del 25 novembre, a posare una panchina rossa anche a Bienate.

Sono certa – chiude il Sindaco –  che la comunità tutta saprà convergere intorno a questo progetto dando corso ad azioni e comportamenti concreti contro la violenza comunque essa si esprima.

 

Il Sindaco Carla Picco

 

Le “panchine rosse” contro la violenza nascono nel 2014, si potrebbe dire, come  evoluzione dell’iniziativa nazionale  “scarpe rosse”, altra campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere. Le panchine rosse, situate in luoghi dove le persone si incontrano, si fermano a dialogare, si conoscono diventano simbolo di non violenza e “monumento civile”. Questo percorso di sensibilizzazione e di informazione è stato lanciato dagli “Stati Generali delle donne” ed  è rivolto ai Comuni, alle Associazioni, alle Scuole e alle imprese di tutta Italia.  La panchina rossa,  invita, chi dovesse passarvi accanto, a fermarsi , a riflettere a non dimenticare, a mantenere alta l’allerta  ed è idealmente occupata da una presenza invisibile: quella delle tante donne che hanno perso la vita , vittime di violenza.

 

Dettagli

Date:
lunedì 25 novembre 2019