Strage di Capaci – 23 maggio 1992….. Per non dimenticare

Il 23 maggio di trent’anni fa la strage di Capaci lasciò l’Italia sgomenta: l’orrore, il dolore, l’indignazione di quei giorni è ricordo indelebile in tutti noi.

Passeranno poche settimane e l’eco di un’altra bomba, in via D’Amelio a Palermo investirà di nuovo il nostro Paese .

Trent’anni sono passati  e quello che oggi possiamo con forza dire è che non sono passati invano. Falcone e Borsellino, e con loro il sacrificio di tanti uomini e donne prima e dopo delle stragi di Capaci e via D’Amelio, hanno infatti permesso che leggi sul sequestro e confisca dei beni delle mafie, sulla protezione dei testimoni  e molte altre, hanno trovato approvazione ed applicazione.

E così Giovanni, Paolo, Libero, Graziella, Peppino, Nadia, Caterina e tutti coloro caduti vittime della ferocia mafiosa, vivono con noi ogni giorno: con noi e per noi.

Magnago ricorda ed onora tutte le vittime della mafia ed assicura il proprio impegno quotidiano come singolo cittadino e come comunità: il recupero e riutilizzo dei beni confiscati in via Morandi ne è la concreta testimonianza.

E come ripeteva Giovanni Falcone ricordiamo sempre che Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini.

Ed è proprio così .. ecco perché è importante ricordare e fare testimonianza quotidiana: attraverso il nostro agire Loro vivranno per sempre !

 

IL SINDACO

CARLA PICCO

Dettagli

Date:
Monday 23 May 2022